Il programma “VIVA”, organizzato nell’ASL TO3 , rientra in una quadro più ampio: per il quinto anno consecutivo, l’Italian Resuscitation Council accoglie l’invito dell’Unione Europea a promuovere, sviluppare e realizzare una Campagna di Sensibilizzazione per la Rianimazione Cardiopolmonare a cui in Italia è stato dato il nome di “Viva!“ (www.settimanaviva.it) che si sviluppa nelle singole realtà che decidono di aderire, come l’ASL TO3 stessa. Alle scorse edizioni era stato presente anche l’Assessore Regionale alla Sanità Antonio Saitta testimoniando la condivisione della Regione Piemonte per l’iniziativa. L’ obiettivo del programma è quanto mai attuale: sensibilizzare gli alunni fin dalla fase formativa giovanile sull’importanza di saper minimamente “cosa” fare” trovandosi in circostanze impreviste. Nella sola ASL TO3 gli arresti cardiaci sono mediamente 550/600 ogni anno; saper intervenire, con le giuste tecniche di rianimazione o comunque saper immediatamente attivare un corretto intervento di allerta per il sistema di emergenza , può concretamente essere di aiuto per salvare una vita. Un programma impegnativo quello di VIVA, che comporta il coinvolgimento del mondo scolastico a tutti i livelli, dei Comuni, delle Forze dell’Ordine , delle Società scientifiche e delle Associazioni di volontariato operanti nell’ambito della rianimazione, dell’emergenza e della protezione civile in generale. In particolare le figure professionali coinvolte e coordinate dall’ASL TO3 sono Medici ed infermieri ( coordinatori del programma il Dottor Michele Grio, Sabrina Massola , Lorenzo Mina e lo staff del Servizio di Promozione della Salute diretto dalla Dr.ssa Alda Cosola), istruttori IRC (Italian Resuscitation Council), che collaboreranno nelle singole piazze con rappresentanti degli Enti Pubblici (Polizia di Stato e sezione Pol-strada, Carabinieri, Corpo Polizia Municipale, Vigili del Fuoco, Associazioni di volontariato ed altri Enti Pubblici (CEAT, SMAT, ecc). Viene curato ogni dettaglio di una manifestazione che, sotto ogni aspetto ad iniziare dalla sicurezza, non può rappresentare rischi vista la presenza contemporanea nella singola piazza di oltre 1.600 / 1.800 persone fra ragazzi e volontari. In ognuna delle 6 località in cui si svolge “VIVA” 2017, ogni Associazione ha a disposizione uno spazio nel quale allestire la propria attività didattica sia in termini illustrativi che dimostrativi . Dal canto suo l’ASL TO3, riceverà ogni singola classe in un’area allestita e comunicherà agli insegnanti le indicazioni specifiche della giornata; ad essi verrà consegnata una planimetria dell’evento ed un cronoprogramma delle attività da intraprendere. La giornata si sviluppa nelle varie visite delle singole classi agli stand nei quali si svolgono le attività e le dimostrazioni previste. Ad ogni classe partecipante sarà consegnato, quale omaggio dell’ASL TO3, un libretto esplicativo delle tecniche rianimatorie ed un attestato di partecipazione ad ogni alunno. IL CALENDARIO – Il calendario 2017 delle giornate nelle piazze ( fra le ore 8,00 e le ore 18,00)è così articolato : • Lunedì 16 Pinerolo: Piazza Vittorio Veneto  (detta anche Piazza fontana). • Martedì 17 Giaveno: La manifestazione si svilupperà su tre piazze: Piazza Molines , Piazza San Lorenzo, Piazza Maritano . • Mercoledì 18 Venaria:  Piazza della S.S. Annunziata , lungo l’asse di Via Mensa sino alla Piazza Vittorio Veneto . • Giovedì 19 Collegno: lo spazio dedicato sarà definito lungo tutto l’asse di Viale Piemonte (quello di fronte al supermercato PAM)  con estensione sulla piazza antistante Via Risorgimento. • Venerdì 20 Susa: Piazza della Repubblica, la piazza antistante l’Ospedale di Susa. • Sabato 21 Rivoli: Piazza Martiri della Libertà  e Piazza Antonio Carena (Area pedonale portici) . “L’ arresto cardiaco improvviso è spesso causato da un ritmo cardiaco defibrillabile, quindi trattabile con l’impiego di un defibrillatore semiautomatico, che è ormai alla portata di tutti e che può davvero salvare la vita”. Il programma VIVA punta pertanto a far crescere la consapevolezza che è responsabilità di tutti saper intervenire, se possibile, senza attendere passivamente l’arrivo degli operatori dell’emergenza” sottolinea il Dr. Flavio Boraso – Direttore Generale dell’ASL TO3 “ il notevole interesse dimostrato nelle passate edizioni ha testimoniato il facile coinvolgimento dei ragazzi, molto recettivi dei messaggi della giornata. Il nostro intento è dunque cogliere appieno questo entusiasmo per far crescere la cultura e la capacità pratica di attivare un intervento tempestivo che può essere salvavita. Per organizzare questo programma si è reso necessario un grosso impegno di operatori dell’Azienda, delle scuole, dei Sindaci, dei Volontari e delle Istituzioni del territorio che ringrazio sentitamente. ” 11 Ottobre 2017]]>