Online il nuovo sito internet www.visitapinerolo.it, una webapp, una pagina facebook e due audioguide in tre lingue per raccontare Pinerolo

Grazie al contributo di € 24.000,00 della Compagnia di San Paolo (integrato con € 6.000,00 di cofinanziamento da parte della Città di Pinerolo) è stato avviato nell’ultimo anno il progetto turistico ‘Pinerolo si racconta’, volto a valorizzare i beni museali, storico-artistici e culturali – oggetto di importanti programmi di tutela della Compagnia di San Paolo – e a riconoscere il ruolo del volontariato culturale. L’iniziativa sul territorio del pinerolese ha proposto percorsi di visita insoliti, curiosi e stimolanti. Dal dicembre scorso sono state sperimentate nuove proposte che oggi diventano un’offerta turistico-culturale del territorio, visite che utilizzano le nuove tecnologie di comunicazione, rivolgendosi a una fascia di pubblico giovane che viene stimolata a scoprire il patrimonio culturale locale.  I percorsi sperimentati – Pinerolo fortezza di Francia, percorso letterario ‘De Amicis’, percorso ecumenico, il Centro Storico, Street art, percorso Valdese, arte sacra, Pinerolo nella leggenda – hanno riscosso un grande successo di partecipanti fino a toccare punte di 160 presenze al percorso letterario dedicato a Edmondo De Amicis. Pinerolo si racconta è andato ben oltre la costruzione delle visite guidate, unendo le Associazioni e i Musei cittadini in uno sforzo di coordinamento e pensando alla creazione di un gruppo di “guide”, non professioniste, innamorate della Città: le guide “A Regola d’Arte”. Si sta oggi per concludere la formazione per i volontari e per i ragazzi dell’alternanza scuola-lavoro grazie a professionisti del settore quali la Fondazione Fitzcarraldo e alcuni storici della Società Storica Pinerolese. Turismo esperienziale, gite-scambio di buone prassi con le guide della Diocesi di Saluzzo e con le guide di St. Jean de Maurienne (Les Pays d’Art et d’Histoire), incontri e confronti in seminari: ecco le carte giocate per “formare” chi da oggi racconterà Pinerolo a coloro che la vorranno conoscere. Ora ci siamo! E’ il momento di lanciare definitivamente l’iniziativa con il sito internet www.visitapinerolo.it, la webapp collegata al sito, la pagina facebook e le audio guide in tre lingue che propongono due visite alla scoperta del “Centro Storico” e di Pinerolo come “Città della Cavalleria”. Sul sito internet è inoltre scaricabile il calendario delle visite guidate da giugno a settembre 2017. Un progetto complesso che ha visto la partecipazione di tutte le forze della Città, in particolare l’Ufficio per la Pastorale del Turismo della Diocesi di Pinerolo, guardando però sempre al territorio che ha il suo “centro” in Pinerolo – nel sito internet verranno infatti presentati anche i beni faro e le principali  attività da vivere all’aria aperta). Visita Pinerolo è un progetto di rete: ci auspichiamo possa porre le basi per una nuova collaborazione di tutte le forze del territorio per la promozione turistica del Pinerolese. Vi invitiamo quindi a visitare il sito internet e a scoprire le proposte realizzate dagli operatori turistici e culturali che hanno partecipato al progetto.

La Vice-Sindaca Francesca Costarelli

]]>