VALERIA TRON La cantautrice del “patouà” a Terroir, la rassegna di musiche in cortile   Venerdì 19 giugno, ore 20 Il Frutto Permesso, Bibiana (Torino) Valeria Tron Valeria Tron – la “voce” della Val Germanasca – con il patouà, la lingua della sua terra, ha trasferito in versi e musica i sentimenti delle vallate occitane del Piemonte. Finalista al Premio Tenco 2014, canta una musica nuova con una lingua antica che coniuga la tradizione della sua gente con la realtà quotidiana che vive come donna, mamma e artigiana del legno.   Classe 1981, nata a Prali, a 11 anni scrive la sua prima canzone in patouà. Ha esportato la sua musica in ogni valle, fino a Cuba e in Sud Africa, nel 2003/4, grazie ad Assemblea Teatro, compagnia teatrale di Torino con la quale ancora oggi l’artista collabora portando sul palco il suo concerto-spettacolo “Ai pè de sta mountanho”. Ha collaborato con numerosi gruppi locali, spaziando dal folk alla musica di “Resistenza” e nel 2012 ha formato il gruppo Joglar. Ha inciso e autoprodotto, inoltre, “Leve les yeux” ed è stata selezionata alla Targa Tenco 2014 nella sezione “Album dialettali”. É artigiana del legno, pittrice e mamma. “Racconto la mia vita – spiega – nella lingua che tramando a mio figlio. Racconto una vita che è durezza e insieme armonia. Non bastano mai le parole, non è sufficiente la mia musica. Sono un artigiano del legno, una cantautrice per “urgenza”.   Info Il Frutto Permesso, via del Vernè 16, Bibiana (Torino) T 0121.55383 – E info@fruttopermesso.com – www.fruttopermesso.com]]>