Il Consiglio Comunale della Città di Pinerolo ha deciso di dotarsi di un segno distintivo proprio: la fascia con i colori della Municipalità è composta da tre strisce longitudinali, le due esterne di colore blu e quella centrale di colore bianco, tutte con un piccolo bordino verde, mentre in fondo sono presenti lo stemma della Città di Pinerolo e lo stemma della Repubblica Italiana. La fascia sarà indossata in Città per la prima volta in rappresentanza del Consiglio Comunale dal presidente Luigi Carignano il 25 gennaio 2020 in occasione del corteo organizzato per il Giorno della Memoria. “Sono soddisfatto di aver introdotto a Pinerolo un segno distintivo proprio del Consiglio Comunale, fascia già in uso da anni in molti Comuni – Afferma Carignano – Il Consiglio Comunale deve prendersi lo spazio di rappresentanza che merita anche per ribadire la propria autonomia funzionale e organizzativa. Inoltre, personalmente, ritengo che il Consiglio Comunale debba ritagliarsi un nuovo ruolo di mediazione e dialogo tra i cittadini e il Comune stesso. La fascia con i colori della Città è un piccolo passo simbolico in questa direzione tenendo bene a mente che il Consiglio Comunale rappresenta tutte le forze politiche della città”.

Si precisa che tale fascia non è né alternativa né sostitutiva della fascia tricolore d’ordinanza indossata dal Sindaco o suo delegato in rappresentanza dell’Ente. Pertanto, qualora il Presidente o qualsiasi altro consigliere comunale venga delegato (in sostituzione di Sindaco, Vice Sindaco e assessori) a rappresentare il Comune in occasioni ufficiali (nella celebrazione di matrimoni ad esempio), indosserà la prescritta fascia tricolore, mentre l’utilizzo della fascia con i colori della municipalità è riservato esclusivamente alla rappresentanza e in autonomia all’organo del Consiglio Comunale.

Informazioni
C’è un’ampia possibilità per le autonomie locali di disciplinare, con normativa regolamentare, l’utilizzo dei propri segni distintivi, anche a scopo di rappresentanza, senza così ricorrere all’impiego di un simbolo, quale la fascia tricolore, attinente nello specifico al capo dell’amministrazione e allo svolgimento delle proprie funzioni in conformità alle indicazioni di legge. Con le modifiche al regolamento del Consiglio Comunale approvate con deliberazione C.C. n. 41/2019 il 25 luglio 2019 è stato infatti introdotto il comma 3 all’Art. 6 – “Funzioni rappresentative” che testualmente recita: Il Consiglio Comunale si fregia di un segno distintivo costituito dalla fascia con i colori della municipalità. L’uso della fascia è riservato al Presidente del Consiglio Comunale ed in sua assenza al Vice-presidente del Consiglio o, in assenza anche di quest’ultimo, al Consigliere Comunale delegato per la cerimonia.