Da Martedì 21 Maggio alle ore 17.30 a Pinerolo, Via Silvio Pellico 19: Un ambulatorio sociale.

Il Codice identitario delle Società di Mutuo Soccorso, approvato dalla Federazione Italiana della Mutualità Integrativa Volontaria (FIMIV) il 19 marzo 2015 esordisce così “Il mutuo soccorso è un valore universale connaturato alla vita comunitaria degli uomini i quali, in principio, partendo dalla necessità di dare risposte ai loro bisogni, hanno colto nella reciprocità organizzata l’interesse a determinare una condizione di diritto all’assistenza che li emancipasse dalla carità e dalla beneficenza.
Da sempre le Soms hanno considerato centrale l’intervento nel campo della salute degli individui, in primis dei soci, con la consapevolezza che quella era la base (e lo è ancora) per qualunque possibile miglioramento delle condizioni di vita.

Nasce così il progetto di ambulatorio sociale della Soms di Pinerolo, in collaborazione con 17 medici specialisti e personale infermieristico ( in gran parte in pensione) dell’Ospedale Civile di Pinerolo: la Soms mette a disposizione i locali ( sala d’aspetto, ambulatorio, servizi igienici) ed insieme al personale medico ed infermieristico si costruisce il progetto.

Chi saranno i fruitori della disponibilità dei medici: sia i soci della Soms sia le fasce deboli della popolazione pinerolese. Gli utenti delle fasce deboli andranno individuati dalle associazioni ed istituzioni che operano nei vari settori.

L’ ambulatorio sarà aperto cinque giorni alla settimana, con orario da definire in base alle disponibilità dei professionisti, fino ad un massimo di otto posti utente medi giornalieri. Le richieste verranno recepite e vagliate in prima istanza da personale infermieristico attraverso un centralino telefonico operante durante i giorni feriali ed in base alle segnalazioni delle associazioni di volontariato operanti sul territorio. Risulta fondamentale la collaborazione con i medici di famiglia.

Le specialità per ora individuate sulla base delle disponibilità manifestate dai medici e tenendo conto del reperimento delle attrezzature iniziali sono: ortopedia, ematologia, otorinolaringoiatria, neurologia, cardiologia, nefrologia, medicina generale, diabetologia, oculistica, urologia, dermatologia.