“Torino e le Alpi”: la strategia per lo sviluppo locale dei territori montani Pinerolesi entra nel vivo.
Il programma della Compagnia di San Paolo raggiunge i territori alpini e lo fa con una consulenza, in accordo con la Regione Piemonte, volta all’individuazione di linee strategiche per lo sviluppo degli stessi.
Il Comune di Pinerolo – capofila della candidatura che ha ottenuto il secondo posto su una rosa di 14 richieste – guiderà alcuni incontri e tavole rotonde coordinate da un consulente designato dalla Fondazione Compagnia di San Paolo. Al centro: amministratori, enti locali, imprese private, operatori del terzo settore e il mondo dell’associazionismo.
Entrano così nel vivo le attività previste all’interno del progetto e dopo un primo lavoro di analisi dei dati quantitativi disponibili che caratterizzano l’area omogenea 5 della Città metropolitana, si procederà in un percorso che coinvolgerà tutti i sindaci. Obiettivo è quello di presentare il progetto e avviare un confronto sullo stesso: quest’azione è propedeutica all’implementazione di un gruppo di lavoro politico-tecnico nel quale saranno chiamati a intervenire diversi soggetti, tra cui il GAL Escartons Valli Valdesi, attualmente impegnato nella definizione del Piano di Sviluppo Locale (PSL).
L’intento iniziale del lavoro è l’individuazione dei bisogni e delle necessità territoriali per giungere alla selezione di alcune leve che caratterizzano il Pinerolese. Si lavorerà quindi attorno a nuclei tematici con la costituzione di tavole rotonde miste pubblico e privato che opereranno per la definizione di un documento strategico da presentare a dicembre. L’obiettivo ultimo è intercettare le fonti di finanziamento europeo più confacenti ai fabbisogni locali.