Sabato 16 aprile lo Slow Food Day segna l’inizio delle celebrazioni per i 30 anni dell’associazione in Italia. Il contatto con il territorio, le eccellenze e chi le produce saranno i veri protagonisti di questi due giorni di festeggiamenti: numerose le piazze che sabato 16 e domenica 17 aprile festeggeranno i 30 di Slow Food. Torino abbina l’olio extravergine a un prodotto simbolo del nostro Paese e non solo: i legumi, a cui quest’anno la Fao ha dedicato il suo anno internazionale. «Venite a trovarci nella bellissima Piazza Castello per conoscere le iniziative che organizziamo in città e non solo durante tutto l’anno», invita Guido Cortese, Fiduciario Slow Food. «Negli orti all’interno del cortile di Palazzo Madama, eccezionalmente a ingresso libero per gli amici di Slow Food, cinque laboratori sensoriali mettono alla prova i sensi, per riconoscere e gustare l’infinità varietà di legumi di cui è ricco il pianeta». Assaggiatori professionisti e produttori provenienti da Garda, Iseo, Como e Lecco si ritroveranno per presentare il prodotto simbolo dello Slow Food Day: l’olio extravergine d’oliva. Non mancheranno le visite guidate al Borgo Medievale e il pranzo a base di prodotti locali e Presìdi Slow Food (per info condotta@slowfoodbiella.it). Ma non solo a Torino, si festeggerà anche: 16 aprile – Alba (CN) – Slow Food Alba, Langhe e Roero 16 aprile – Alice Superiore (TO) – Slow Food Valchiusella 16 aprile – Beinette (CN) – Slow Food Monregalese Cebano Alta Val Tanaro e Pesio 16 aprile – Avolasca (AL) – Slow Food Tortonese 16 aprile – Candelo e Biella (BI) – Slow Food Biella 16 aprile – Vercelli (VC) – Slow Food Vercelli 17 aprile – Novara (NO) – Slow Food Novara]]>