Rimedi per l’anima è il titolo e insieme la promessa del concerto che martedì 19 novembre vede protagonisti il clarinettista Alessandro Travaglini e il Quartetto Čajkovskij di Mosca, fondato nel 1975 in seguito all’assegnazione del Primo Premio al Festival Internazionale Béla Bartók a Budapest. L’occasione è preziosa per riascoltare tre grandi classici della musica da camera: due quintetti per clarinetto e archi firmati da W. A. Mozart (Quintetto in la maggiore per clarinetto e archi KV 581 Stadler) e da J. Brahms (Quintetto in si minore per clarinetto e archi op. 115), preceduti da Rimedi per l’anima per quartetto d’archi del torinese Nicola Campogrande, direttore artistico del festival MITO, nonché uno dei compositori più interessanti della sua generazione.

Il concerto ha inizio alle 21:00 nella Sala di via Giolitti 7 a Pinerolo (To) ed è preceduto alle 20:30 da una Guida all’ascolto a cura di Simone Ivaldi

Quartetto Čajkovskij di Mosca
Lev Maslovsky, violino
Zakhar Malakhov, violino
Ilja Gofman, viola
Sergei Suvorov, violoncello
Alessandro Travaglini clarinetto

Nicola Campogrande
Rimedi per l’anima per quartetto d’archi
Wolfgang Amadeus Mozart
Quintetto in la maggiore per clarinetto e archi KV 581 Stadler
Johannes Brahms
Quintetto in si minore per clarinetto e archi op. 115

 

Biglietti 15, 12, 8, 5 €. Prevendita presso l’Accademia di Musica, viale Giolitti 7 – Pinerolo | 0121321040 | Prenotazioni: noemi.dagostino@accademiadimusica.it .