Il progetto ha avuto una durata annuale, da novembre 2016 a novembre 2017 ed un importo complessivo di € 24.825. “Pinerolo Solidale” è un’iniziativa sperimentale centrata sulle logiche del welfare generativo che ha avuto il suo cuore nel mercato cittadino del mercoledì e del sabato: tutte le azioni proposte hanno previsto il riconoscimento di un corrispettivo (di diversa natura ed entità) indirizzato agli utenti, ai volontari, alla cittadinanza e ai commercianti. Cibo donato e raccolto per le famiglie bisognose in cambio di laboratori di cucina del riuso, per vivere il futuro nel rispetto del cibo e all’insegna del “NO SPRECO ALIMENTARE”. Il progetto ha voluto rispondere in modo concreto ai bisogni delle famiglie in difficoltà. Un percorso, dalla raccolta sino all’insegnamento del come cucinare e utilizzare al meglio gli alimenti, per creare una filiera che metta al centro l’attenzione e la cura del cibo, aiutando coloro che non ne hanno. I protagonisti sono il Centro Ecumenico di Ascolto, l’Associazione il Buon Samaritano, il Comune di Pinerolo, il Consorzio Intercomunale dei Servizi Sociali di Pinerolo – CISS, e il Consorzio per la Formazione l’Innovazione e la Qualità – CFIQ.   Risultati finali – Pinerolo solidale costituisce una innovazione assoluta per la città e il territorio perché rappresenta un forte strumento di condivisione e rafforzamento della rete solidale esistente. Grazie ad una massiccia azione di comunicazione curata dal Comune di Pinerolo, Pinerolo solidale ha riscosso grande successo tra i cittadini e i commercianti che hanno aderito con entusiasmo iscrivendosi al progetto e donando una grande quantità di prodotti freschi. Tra i risultati principali del progetto si possono elencare prima di tutto risultati qualitativi: – rete di solidarietà rafforzata; – collaborazione tra le associazioni migliorata e potenziata; – comunicazione migliorata tra associazioni ed ente pubblico; – sensibilizzazione della popolazione alla condivisione con le famiglie in difficoltà migliorata; – interazione tra volontari e utenti migliorata; I risultati quantitativi risultano impressionanti per i numeri che emergono dal periodo di circa 7 mesi di apertura del gazebo solidale (attivo nell’ambito di Pinerolo solidale dal 25 marzo al 28 ottobre): – 146 cittadini donatori; – 15 commercianti donatori; – 8.844 kg di prodotti freschi donati, di cui 1.946 kg da parte dei cittadini; – 6 laboratori attivati di cucina sostenibile del riuso – 60 cittadini donatori partecipanti ai corsi di cucina sostenibile – 20 volontari delle due associazioni coinvolti – 20 utenti delle due associazioni coinvolti]]>