10 giugno l’associazione Italia Nostra ripropone  il “percorso letterario De Amicis”. La visita guidata è costruita ripercorrendo i capitoli che De Amicis dedicò a Pinerolo nel 1884 nella sua opera “Alle porte d’Italia”. Il percorso si snoda interamente nel centro storico di Pinerolo, dal piazzale di San Maurizio alla Cavallerizza Caprilli, conducendo i partecipanti alla scoperta di luoghi normalmente non accessibili, in particolare: il giardino della casa madre delle Giuseppine (ove vi era il convento e la chiesa medievale dei francescani e luogo originario di sepoltura dei principi d’Acaja) ed il chiostro del monastero della Visitazione, dove si ritirò per trentacinque anni la “marchesa di Spigno” moglie morganatica del re Vittorio Amedeo II. Completano il percorso il bastione Malicy (attuale villa La graziosa Maffei con relativo parco), il palazzo rinascimentale detto degli Acaja, la cavallerizza Caprilli (ricorre quest’anno il centocinquantesimo anno dalla nascita del capitano Federico Caprilli). Il percorso completo ha una durata di circa tre ore ed è richiesto un contributo di 5 euro (per i minorenni è gratuito). Luogo di appuntamento iniziale: piazzale di San Maurizio ore 14,30. La visita si tiene con qualsiasi condizione metereologica ed è parte integrante del progetto della città di Pinerolo: “Visita Pinerolo”. Prenotazione non obbligatoria. Per informazioni: 349/4161060 (orario pomeridiano) oppure ATL Pinerolo 0121/794003 (al mattino). Al percorso di visita di domenica 10 giugno parteciperà lo scrittore Giorgio Caponnetti autore, tra gli altri libri, del romanzo storico “Quando l’automobile uccise la cavalleria”. Nel programma del percorso è prevista una breve pausa caffè in piazza San Donato (piazza del Duomo) dove saranno presenti per l’intera giornata gli stand della manifestazione Direfareequosolidale edizione 2018.]]>