A partire da domenica 13 settembre, a domeniche alterne sino al mese di novembre, visite guidate teatralizzate alla corte centrale del giardino superiore, accompagnate da letture ad alta voce di brani tratti da “Alle porte d’Italia” di E. De Amicis.

Terminati i lavori di messa in sicurezza da parte della città di Pinerolo (soggetto proprietario del palazzo) dopo 21 anni vengono riaperte le porte di uno dei tre palazzi quattrocenteschi, con caratteristiche monumentali, di Pinerolo ( gli altri due sono il palazzo del Senato ed il palazzo del Vicario). I lavori hanno consentito il rifacimento del tetto del corpo di fabbrica su via Al Castello, il restauro/consolidamento del loggiato interno, la sostituzione del sistema dei canali di gronda, la sostituzione del muro perimetrale del giardino superiore lungo la via Jacopo Bernardi e la messa in sicurezza diffusa nei punti di maggiore ammaloramento.

Le visite guidate, della durata ciascuna di circa un’ora e quindici minuti, consentiranno di accedere alle parti all’aperto del palazzo: la corte centrale su cui si affaccia il loggiato ed il giardino superiore. Le visite saranno teatralizzate ( a cura dell’associazione teatrale Mellon) ed accompagnate da letture ad alta voce di brani tratti dal capitolo “I principi Acaja” del libro “Alle porte d’Italia” di Edmondo De Amicis (letture a cura di Guido Calliero e di Loredana Prot).

Per la partecipazione è richiesto un contributo di 5 euro.