Ria_RivoliSi è appena conclusa secondo le ultime norme sulla prevenzione incendi, la ristrutturazione e messa in sicurezza del reparto di rianimazione dell’ospedale di Rivoli. Questo intervento ha permesso di adeguare i locali agli standard previsti dalle nuove norme in materia di antincendio delle strutture sanitarie, consentendo di mantenere elevati livelli di sicurezza in area critica. Ulteriormente il miglioramento dell’ospitalità del reparto si è ottimizzato mediante l’inserimento di percorsi interni e provvedendo ad un sostanziale restyling degli ambienti. La ristrutturazione, che è stata programmata nel mese di agosto per limitare il più possibile il disagio per gli utenti e gli operatori (si tratta di un periodo infatti di riduzione fisiologica degli interventi chirurgici), ha apportato notevoli migliorie: il reparto è stato completamente svuotato (spostati letti, macchinari sanitari, scrivanie, pc, armadi) ed i tecnici hanno provveduto ad adeguare sia gli impianti presenti, sia i percorsi interni, modernizzandolo con tutte le dotazioni necessarie per l’umanizzazione e la messa in sicurezza del servizio.
In particolare si è provveduto ad adeguare l’impianto di condizionamento (che risulta certificato ISO 6 per quanto concerne la sala di rianimazione), sostituire le porte di accesso all’area critica, ricondizionare le chiusure esterne revisionato l’impianto antifumo, migliorare l’impianto di evacuazione di emergenza, cambiare la porta centrale di ingresso al reparto con badge elettronico..
Per consentire lo svolgimento dei lavori senza apportare disagi all’attività, i posti letto della rianimazione erano stati temporaneamente trasferiti nell’ex blocco operatorio assicurando comunque la postazione per tutto il periodo.
Dopo le recenti inaugurazione del nuovo centro di salute mentale del 30 giugno scorso a Torre Pellice e dell’ampliamento e rimessa a nuovo del reparto di psichiatria dello stesso ospedale di Rivoli il 19 luglio u.s., la direzione dell’ASL TO3 prosegue questo impegno di restyling dei servizi aziendali; un percorso che presto vedrà anche l’area psichiatria di Pinerolo completamente rinnovata oltre ad un importante e radicale intervento sul pronto soccorso di Rivoli, previsto già dal mese di Settembre, con la realizzazione di una nuova e più capiente osservazione breve intensiva (OBI) e di un miglioramento dei percorsi interni. Parallelamente saranno altresì ottimizzati e potenziati i reparti di medicina-day hospital, neurologia e nefrologia con l’obiettivo di umanizzare le cure in DEA, favorire e facilitare l’accesso e l’accoglienza in pronto soccorso, nonché implementare i percorsi diagnostico-terapeutici tra il pronto soccorso stesso ed i reparti di area internistica.
“La strada del miglioramento concreto dei nostri servizi ospedalieri è tracciata“ sottolinea il Dr. Flavio Boraso – Direttore Generale dell’ASL TO3 “ abbiamo infatti deciso di dare priorità alla qualità dell’assistenza nelle aree critiche e a maggior afflusso di pazienti anche attraverso interventi strutturali. L’intervento della rianimazione, che ha previsto un investimento di circa 120.000 euro, rappresenta pertanto solo uno dei tanti cantieri che nei prossimi mesi mi impegnerò a far decollare, ringraziando sin d’ora la mia squadra di tecnici e sanitari che, con passione e in tempi davvero molto stretti, stanno progettando una sanità in ospedale calata sulle effettive necessità dei nostri pazienti”.