Appuntamento rimandato, probabilmente la serata sarà recuperata il 16 maggio

L’Associazione di Promozione Sociale Sën Gian presenta il secondo appuntamento con la rassegna “MineraLuserna” il 14 marzo, alle 20:45, con una conferenza che ha la pretesa di unire una disciplina – la mineralogia – molto scientifica con l’arte classica nella sua accezione più tecnologica.
Ospiti della Saletta d’Arte del Comune di Luserna San Giovanni, in via Ex- Deportati ed Internati 24 a Luserna San Giovanni, il Professor Daniele Mazza ed il Dott. Ferdinando Faure si alterneranno nel tracciare l’ideale percorso che unisce i materiali che la natura ci propone con il loro utilizzo a fini artistici, nella pittura in special modo.
Chi non ha apprezzato i magnifici spunti cromatici di alcuni splendide opere pittoriche del passato, quando la tecnologia digitale non esisteva ancora e dipingere era un fenomeno tipicamente manuale? E chi non apprezza ugualmente gli stessi colori in alcune pietre quando le vediamo sui banchi dei collezionisti, nelle vetrine dei musei o semplicemente nelle immagini sui libri? Malachite, cinabro, lapislazzuli sono solo alcuni dei nomi con cui si identificano minerali colorati rispettivamente di verde, rosso, azzurro usati nel passato neanche troppo remoto come pigmenti utilizzati successivamente nelle pitture.
Proprio questo il tema della serata del 14 marzo: utilizzando gli stessi termini del titolo della serata presenteremo un cammino tra scienza ed arte, descrivendo il passaggio dai minerali ai pigmenti alle pitture, attraverso la loro trasformazione e riduzione in polvere nel corso della storia dell’arte.