http://95.110.213.190/prep2018/index.php) contiene le informazioni relative alle cure erogate da tutte le strutture sanitarie regionali nell’anno 2017, sulla base delle Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO) che ciascuna redige e trasmette. I presidi ospedalieri dell’ASLTO3 (Rivoli, dove la Cardiologia è diretta dal Dott. Ferdinando Varbella, e Pinerolo, dove la Cardiologia è diretta dal Dott. Riccardo Riccardi) hanno riportato anche nel 2017 risultati eccellenti, confermando i dati pubblicati due anni or sono. In particolare le Patologie Cardiovascolari oggetto di monitoraggio sono lo Scompenso Cardiaco (con indicatori di volume e mortalità) e l’Infarto Miocardico Acuto (con indicatori di volume, mortalità e tempestività di intervento di Angioplastica Coronarica – PTCA) nell’anno 2017. Per quanto riguarda lo Scompenso Cardiaco gli ospedali di Pinerolo e Rivoli hanno trattato complessivamente 366 casi, con una mortalità molto bassa, pari al 5.74% a Pinerolo e al 6.62% a Rivoli, a fronte di una mortalità media regionale del 12.22% a 30 giorni dalla dimissione. Anche per il trattamento dell’Infarto Miocardico Acuto i numeri testimoniano l’efficacia della collaborazione e dell’integrazione dei due presidi ospedalieri, che lavorano in rete da 10 anni: 1.010 casi trattati nel 2017, di cui 306 infarti STEMI (Infarti Miocardici Acuti con Sopraslivellamento del tratto ST) che ricevono nel 91% dei casi intervento precoce di Angioplastica coronarica – PTCA. Il numero di pazienti trattati rispecchia il vasto e popoloso bacino di utenza dell’ASLTO3, che riceve nei suoi presidi ospedalieri cure tempestive e di altissimo livello: il tasso di mortalità a 30 giorni per Infarto Miocardico è del 4.82% a Rivoli (sede del Laboratorio di Emodinamica, ove si effettuano le PTCA -Angioplastiche coronariche) e del 6.54% a Pinerolo, a fronte di una media regionale dell’8.02%.]]>