Ricetta a cura di: Erika Scarafia – La mia Cucina semplice
Le paste di meliga (in piemontese paste ‘d melia) sono biscotti di mais originari del Piemonte.
Hanno origini antiche, si dice che siano nati in un periodo in cui per far fronte ad un cattivo raccolto che aveva fatto salire alle stelle il prezzo del frumento, i fornai cominciarono a mescolare la comune farina 00 con il fumetto di mais, cioè con la farina ricavata dal mais macinata finissima, del tipo non utilizzabile per la polenta ma destinata a confezionare dolci. La peculiarità della macinazione molto fine favorisce la realizzazione di un biscotto dal gusto particolarmente definito e di struttura molto friabile.
L’impasto delle paste di meliga viene modellato attraverso la sac-à-poche in piccolle ciambelline rotonde oppure in forma rettangolare.
Le paste di meliga vengono di solito servite con lo zabajone oppure accompagnate con un bicchiere di moscato dolce o di dolcetto d’Alba.
INGREDIENTI:
180 gr di farina di mais fumetto (va bene anche fioretto)
230 gr di farina 0
200 gr di zucchero
3 uova
la scorza grattugiata di 1 limone bio
10 gr di lievito per dolci
1 pizzico di sale
melighePROCEDIMENTO:
Unite tutti gli ingredienti: le farine, lo zucchero, le uova, la scorza del limone, lo lievito, il burro freddo di frigo spezzettato con le mani ed infine un pizzico di sale.
Amalgamate per bene fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Lavorate gli ingredienti con una planetaria o con le mani ben fredde e velocemente in modo che l’impasto non si scaldi eccessivamente (il burro deve amalgamarsi senza sciogliersi troppo). Se avete tempo e voglia potete far riposare l’impasto in frigo, ma non è necessario se lo avete lavorato velocemente.
Con l’aiuto di una sac a poche formate i biscotti, cercando di dargli una forma circolare ed adagiateli su di una teglia ricoperta con carta da forno.
Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180 gradi per circa 12 minuti.