Sabato 11 giugno, presso la Sala Consigliare di Fenestrelle, si terrà il primo di quattro laboratori del ciclo “Lingua alta… chisonese/Leng aout… cluzounenc”, sui patouà dell’alta val Chisone parlati e scritti (che si possono chiamare occitano, provenzale-alpino, patouà, patois, nosto modo, arpitano-alpino, vivaro-alpino, delfinese, nord-provenzale). Gli incontri sono organizzati dall’Associazione Culturale “La Valaddo” nell’ambito delle attività prevista dalla Legge 482/99 sulle lingue minoritarie storiche, in collaborazione con il Comune di Fenestrelle e l’Unione dei Comuni delle Valli Chisone e Germanasca. Il programma è il seguente: – 10:30-12:30 Introduzione, presentazione delle diverse varianti locali, grafie – 14:30-17:00 Esempi di lettura, scrittura e conversazione. Il taglio dei laboratori è divulgativo e ha lo scopo di fornire le competenze di base necessarie per iniziare a comunicare verbalmente e per iscritto nelle varianti del patouà chisonese, lingua in pericolo di estinzione. Per chi non avesse tutta la giornata disponibile, è possibile seguire anche solo una parte del laboratorio, che è diviso in quattro parti indipendenti, due al mattino e due al pomeriggio. La partecipazione è gratuita.]]>