XXII FESTA DE LOU DALFIN UVERNADA

2, 3 e 4 novembre Borgo San Dalmazzo (Cn) – Bertello

 PROGRAMMA:

 VENERDI’ 2 NOVEMBRE LILIUMLYRA L’ESCABOT RASKAS

SABATO 3 NOVEMBRE DARIO & MANUEL CAP LEVAT SEM DE CAORS LOU DALFIN LA CHARDOUSO

Dalle ore 15 apertura della Mostra Mercato di Liuteria e Artigianato. Incontri con Fredo Valla, Diego Anghilante, Ermanno Bressy, Cecco Dematteis e Marco Stolfo Dalle ore 17 stage di corentas e balet della Val Vermenagna a cura di Daniela Mandrile DOMENICA 4 NOVEMBRE h 12.00 GRANDE PRANZO OCCITANO e ballo con i SUONATORI TRADIZIONALI DELLE VALLI OCCITANE e BATACLAN – PICHOTA BANDA DE CHABRETAS DE LAS VALADAS OCCITANAS Uvernada2015 Nel 2012 la Festa de Lou Dalfin spegne 22 candeline e il gruppo fondato da Sergio Berardo compie 30 anni. Come festeggiare nel modo migliore se non dedicando un intero fine settimana a quella che è diventata una delle più importanti manifestazioni dedicate alla musica e alla cultura occitana? Dal 2 al 4 novembre 2012 la città di Borgo San Dalmazzo subirà un’invasione pacifica e festosa di gente proveniente da tutta Italia e da tutta l’area occitano-catalana. L’occasione è la XXII Festa de Lou Dalfin che da quest’anno diventa Uvernada, forte del gemellaggio con il più importante festival occitano d’oltralpe, l’ di Rodez. Da molti mesi i contatti tra l’Associazione Culturale Lou Dalfin e lo staff dell’Estivada si sono infittiti e il lavoro insieme ha portato all’idea di organizzare un’edizione invernale del festival di Rodez andando a creare un trait d’union tra la parte più occidentale e quella più orientale dell’area occitana; da qui nasce la prima edizione dell’Uvernada, con la volontà di continuare a collaborare sempre più assiduamente in ottica transfrontaliera con uno sguardo rivolmanifesto-webto anche alla Catalogna. Un importante ruolo in questo senso è stato svolto dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Borgo San Dalmazzo che da subito ha sposato questa idea e ha collaborato attivamente all’organizzazione. Il programma è estremamente ricco. La musica, come sempre, sarà la grande protagonista dell’evento ma da quest’anno verrà dato ampio risalto anche ad altri aspetti: nelle giornate di sabato 3 e domenica 4 ritornerà la Mostra Mercato di Liuteria e Artigianato che riscuote sempre maggior successo proponendo ai visitatori le eccellenze dei migliori liutai di Italia e Francia. Sabato 3, a partire dalle 15, all’interno del Caffé Occitano allestito nell’area espositiva, è programmata una serie di incontri con Fredo Valla che presenterà la Scuola di Cinema di Ostana, Diego Anghilante che leggerà e commenterà le poesie di Barbo Toni Boudrìe, Ermanno Bressy che esporrà al pubblico l’esperienza della Compagnia del Buon Cammino, Cecco Dematteis che racconterà di famiglie che sono tornate e ritornano nelle valli e vi svolgono un’attività di agricoltori, artigiani e ristoratori e Marco Stolfo che presenterà il suo nuovo libro Occitania, Friuli, Europa. la mia lingua suona il rock. Sempre sabato 3 a partire dalle 17 è in programma uno stage di corentas e balet della Val Vermenagna tenuto da Daniela Mandrile. Per la prima volta sarà possibile mangiare in loco grazie al servizio messo a disposizione da Poor Manger: piatti poveri con ingredienti di provenienza esclusivamente occitana. L’Uvernada aprirà ufficialmente i battenti venerdì 2 novembre alle ore 21 presso l’auditorium “Città di Borgo San Dalmazzo” con lo spettacolo dedicato alle resistenze a cura del coro l’Escabot e dei LiliumLyra. A seguire negli adiacenti locali della Bertello suoneranno i Raskas in quello che vuole essere un assaggio amichevole della serata che verrà il giorno dopo. Sabato sera infatti il palco della Festa vedrà alternarsi dapprima gli immancabili Dario & Manuel con le loro corentas e balet della Val Vermenagna, i giovani Cap Levat che negli ultimi anni hanno saputo imporsi come uno dei migliori gruppi emergenti delle valli occitane e i transalpini Sèm de Caors, molto apprezzati durante l’Estivada. Dopo di loro sarà la volta dei padroni di casa Lou Dalfin che proporranno un concerto davvero speciale per festeggiare i 30 anni di carriera. Con loro sul palco saranno presenti numerosi ospiti tra cui l’Orchestra di Ghironde e alcuni suonatori di tamburello salentino. A concludere la lunga serata dell’Uvernada ci penserà La Chardouso che animerà il ballo fino a notte fonda. Sempre nella serata di sabato verrà presentato il DVD Dançum, opera – prima nel suo genere – dedicata alla danza occitana che propone la registrazione di un concerto acustico di Lou Dalfin coadiuvati per l’occasione da numerosi altri suonatori tradizionali e una parte didattica curata dalla regina dei balli occitani Daniela Mandrile. La regia è di Fredo Valla. Come ogni anno inoltre sarà consegnata la Targa Mestre, dedicata a una personalità che si è particolarmente distinta nella diffusione della cultura occitana. Sarà premiato quest’anno Patric Roux, patron e direttore dell’Estivada di Rodez. La giornata di domenica 4 novembre vedrà una novità assoluta, il GRANDE PRANZO OCCITANO, accompagnato dai suonatori tradizionali delle Valli Occitane e dalla Pichòta Banda de Chabretas de las valadas, unito all’ intrattenimento per i più piccoli (e non solo) a cura dell’ associazione borgarina “ON THE BUS” e con l’esposizione dei disegni di strumenti tradizionali dei bambini delle scuole elementari di Borgo San Dalmazzo, preceduta nei giorni antecedenti alla festa da un intervento del leader dei Lou Dalfin Sergio Berardo che terrà ai bambini delle classi della Scuola Primaria una lezione sulla storia, la strumentistica e tante curiosità della e sulla musica occitana. Inoltre, sempre in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Borgo San Dalmazzo i giovani dai 18 ai 30 anni residenti nel Comune potranno usufruire dello sconto del 50% sul biglietto di ingresso per il sabato sera rivolgendosi i giorni prima presso i seguenti uffici: -ufficio informagiovani presso il Municipio -ufficio turistico di Via Vittorio Veneto 19 -la Biblioteca “Anne Frank” oppure la sera stessa presentandosi con un documento d’identità all’apposita cassa preposta fino alle 22. Inoltre la convenzione siglata con Touristlab permetterà a chiunque sia interessato di poter prenotare un hotel o un ristorante nelle vicinanze e usufruire dei pacchetti speciali dedicati all’evento visitando il sito www.touristlab.it oppure telefonando al numero verde 800978254. Grande risalto sarà dato alla comunicazione grazie ai media partners Rai Isoradio e Radio Beckwith che uniranno le forze e trasmetteranno in diretta nazionale l’intera manifestazione. INFOLINE: Tel. +39 011 55 33 624 / +39 329 00 97 484 Web: www.loudalfin.itMail: info@loudalfin.it]]>