opo il successo delle scorse edizioni, “Èvviva AslTo3” è pronta ora a ripartire, con un nuovo calendario, nuove attività, nuove proposte, ampliando il coinvolgimenti di bambini e ragazzi delle scuole del territorio.

Il programma, nato in sordina 7 anni fa, con qualche stand, un defibrillatore e un manichino per insegnare le manovre di rianimazione cardiopolmonare, ha dimostrato con il tempo che l’idea di partenza era buona. Grazie al sostegno della Direzione Aziendale, il progetto ha continuato a crescere ed ora presenta il calendario 2019 – 2020 su un territorio ampliato, con più partecipanti, nuove piazze e nuovi comuni coinvolti.

Si parte lunedì 14 ottobre da Avigliana in piazza del Popolo, si prosegue martedì 15 a Luserna San Giovanni, nell’area parco / fiera, poi a Pianezza mercoledì 16, nell’area pedonale della villa comunale e in piazza Papa Giovanni Paolo II, a Collegno giovedì 17 in via Martiri XXX Aprile n.30, per la prima volta nella prestigiosa sede della Certosa, ed infine a Orbassano venerdì 18 in piazza Umberto I e vie limitrofe. Il programma si completerà poi in primavera, con altri appuntamenti a Rivoli, Fenestrelle e nell’area delle Valli Olimpiche fra aprile e maggio 2020.

Obiettivo di “Èvviva AslTo3” è sensibilizzare i ragazzi sull’importanza di sapere affrontare una possibile evenienza improvvisa, come quella ad esempio di un arresto cardiaco. Sapere che cosa fare, come comportarsi nei primi minuti, dove cercare aiuto, può fare la differenza e salvare una vita. Nella sola ASLTO3 gli arresti cardaci sono in media fra i 550 e 600 l’anno, un evento non così raso dunque, che anche un bambino può trovarsi a dover affrontare.

Ciascun appuntamento vedrà la presenza di numerosi stand. Diversi saranno quelli allestiti direttamente dall’Azienda Sanitaria e che riguarderanno l’attività di vari servizi dell’ASLTO3, sia territoriali sia ospedalieri. Ci saranno gli esperti rianimatori, che insegneranno le manovre salvavita, ma anche altri medici, infermieri e tecnici che illustreranno numerose altre attività: dall’ortopedia ai servizi pediatrici, al pronto soccorso ospedaliero, oltre ad alcuni stand dedicati alla prevenzione, alla corretta alimentazione e ad operazioni semplici ma molto importanti per la salvaguardia della propria salute, come l’abitudine al lavaggio delle mani, il tutto attraverso attività calibrate sulle varie età dei bambini e dei ragazzi, con giochi, sperimentazioni e possibilità di interagire direttamente con medici ed infermieri.

Ad affiancare l’Azienda Sanitaria, saranno in piazza anche altri Enti e Istituzioni, prime fra tutte le Forze dell’Ordine (Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco ecc.) e le Associazioni di volontariato del territorio che operano nell’ambito dell’emergenza e della protezione civile. Ciascuno avrà a disposizione uno spazio, nel quale allestire il proprio stand ed effettuare simulazioni e dimostrazioni pratiche di intervento.

Parteciperanno ad ogni appuntamento di “Èvviva AslTo3” edizione 2019 – 2020 circa 1.500 fra bambini e ragazzi (lo scorso anno erano 800 – 1.000), dalla scuola dell’infanzia ai primi anni della scuola secondaria di secondo grado. Il programma è sempre più ricco e interessante e viene realizzato grazie all’impegno e alla disponibilità dei professionisti dell’Azienda Sanitaria, coordinati dal Dott. Michele Grio, Direttore della Struttura Anestesia e Rianimazione di Rivoli, da Sabrina Massola, Lorenzo Mina, Pierluigi Giambarresi, Fausto Ferrari e da numerosi altri che collaborano all’organizzazione dell’intero evento.

Il programma “Èvviva AslTo3” – sottolinea di Direttore Generale ASLTO3 Dott. Flavio Boraso – è frutto di un ottimo lavoro di squadra fra diversi professionisti della nostra Azienda Sanitaria, affiancati con entusiasmo dal mondo della scuola, da enti e istituzioni e dal prezioso mondo del volontariato. Con loro abbiamo condiviso le finalità di prevenzione e di promozione della salute che sono alla base del progetto, consapevoli che saper intervenire è importante per salvare delle vite, ma lo è anche conoscere le attività che quotidianamente vengono svolte dal mondo dell’emergenza, a tutti i livelli, a tutela della salute e della sicurezza di tutti.