E’ stato approvato dalla Direzione aziendale il piano di investimenti per la riqualificazione edilizia ed impiantistica per acquisizione di attrezzature biomediche per una valore complessivo di circa 8 milioni di euro; un “pacchetto” ripartito fra 7 milioni per edilizia e manutenzioni a valenza 2016-2017 ed 1 milione di euro per attrezzature biomediche per il solo 2016 (per le attrezzature ci sarà un altro piano nel 2017).
Nonostante la nota situazione di difficoltà, si tratta di uno sforzo notevolissimo; il piano si presenta infatti come il più cospicuo sistema di interventi degli ultimi 5 anni.
I Servizi aziendali sui quali converge il lavoro di attuazione del piano approvato sono molteplici: il tecnico-informatico, l’ingegneria clinica, il provveditorato, il settore risorse finanziarie, il Patrimoniale, le Direzioni di Presidio e dei distretti ecc. con un’unica regia attuativa del piano stesso assunta, per l’importanza, direttamente dalla Direzione Generale.
L’attuale Direzione aziendale fin dal suo insediamento aveva dichiarato l’obiettivo di pianificare gli interventi di investimento nel tempo in modo chiaro e trasparente dopo aver analizzato tutte le necessità più impellenti; non solo, ma l’analisi delle necessità inserite nel piano non ha preso in considerazione valutazioni di equa ripartizione fra sedi e presidi; in quella che è un’unica, grande azienda è stata valutata solo ed unicamente l’effettiva urgenza, a prescindere dalla localizzazione.
Un piano definito, sul quale, modificandosi nel tempo le necessità non sono comunque escluse revisioni ed integrazioni, qualora si rendesse necessario renderlo rispondente a nuove esigenze e comunque in presenza di risorse aggiuntive.
Relativamente alle attrezzature nei vari Presidi di cui, nel piano, è prevista la sostituzione, o l’aggiornamento si elencano le principali: nuova Cardiologia con UTIC, sistema di monitoraggio e Telemetria Ospedale di Pinerolo ( 145 mila euro), un portatile per radioscopia digitale Ospedale di Rivoli ( 125 mila euro) una colonna per artroscopia Ospedale di Rivoli( 40 mila euro) , videolaringoscopi Ospedale di Susa (30 mila euro), n. 25 defibrillatori sedi varie ASL ( 27 mila euro), l’estensione stroke unit e 2 nuovi monitor Ospedale di Rivoli ( 30 mila euro), autoclave sterilizzatrice 8 unità Ospedale di Rivoli ( 40 mila euro), ventilatori polmonari Pinerolo e Rivoli ( 50 mila euro), sistemi per anestesia Pinerolo e Rivoli ( 50 mila euro), 61 nuovi letti di degenza Ospedale Pinerolo( 122 mila euro), aggiornamenti tecnologici Poligrafo (Pinerolo) e sistemi di monitoraggio (Rivoli) ( 60 mila euro) , aggiornamento apparecch. anestesia Ospedale Pinerolo( 50 mila euro), colonna ORL Ospedale Pinerolo ( 50 mila euro.), n. 2 nuovi ecografi sedi ASL (145 mila euro).
Restando nelle nuove attrezzature da rilevare che le due nuove Risonanze Magnetiche (RM) sono già state sistemate a Rivoli ed Pinerolo e presto verranno collaudate e messe in funzione.