Venerdì 25 gennaio 2019 ore 21.00 sala I. Tajo via S. Giuseppe, Pinerolo: Dal barocco al ‘900 sulle note di un piano Il primo dei concerti dell’edizione 2019 dei “Venerdì del Corelli porta a Pinerolo il giovane pianista Carlo Solinas, Vincitore premio città di Massa. Un concerto con un repertorio che abbraccia varie epoche e stili. Si partirà dall’estro compositivo e dalla fantasia di Domenico Scarlatti, che con la sua Sonata in si minore evoca lo spirito del Settecento, immergendoci nelle atmosfere della musica Barocca. Per la seconda tappa del viaggio, Solinas proporrà la Sonata per pianoforte n. 32 una delle composizioni più famose del “tardo periodo” di Beethoven definita “Un’opera di ineguagliabile espressione e trascendenza … il trionfo dell’ordine sul caos, dell’ottimismo sull’angoscia”. Dal Romanticismo, si passerà all’Impressionismo Musicale con il terzo e più famoso movimento della Suite Bergamasque di Claude Debussy, il Clair de lune in re bemolle maggiore. Impressioni che diventano suoni, evocando movimenti della natura e dell’animo e capaci di ammaliare anche gli ascoltatori meno avvezzi alla musica classica. Si passerà successivamente alla Réminiscences de Norma in cui F.Liszt cattura l’essenza dell’Opera Norma di Bellini in un brano per pianoforte di grande impatto drammatico. Infine, Solinas chiuderà la serata con un’incursione nel ‘900, deliziando gli ascoltatori con il Valse Op.34 n.1 di Moritz Moszkowski, Il concerto è gratuito e accessibile a tutti. Programma: D.Scarlatti Sonata in si minore K. 87 L. van Beethoven Sonata n.32 Op 111 (Maestoso, Allegro con brio ed appassionato/ Adagio molto semplice e cantabile) (piccolo intervallo) C.Debussy Clair de lune ( da “Suite Bergamasque”) F.Liszt/Bellini Réminiscences de Norma, S.394 M.Moszkowski (1854-1925) Valse Op.34 n.1]]>