Si rinnova, per il settimo anno consecutivo, l’appuntamento con il Caffè Alzheimer, il progetto a cura del Rifugio Re Carlo Alberto della Diaconia Valdese.
Il Caffè Alzheimer è un luogo dove è possibile parlare, raccontarsi, ascoltarsi, avere informazioni sulle demenze e l’Alzheimer.
Il Calendario 2020, che prevede 10 appuntamenti più il consueto pranzo di Natale nel mese di dicembre, si apre lunedì 27 gennaio con Diego Lopomo, Responsabile Ufficio Pubblica Tutela e Rapporto con l’Autorità Giudiziaria e l’intervento dal titolo,
‘I compiti del tutore e dell’amministratore di sostegno e il giudice tutelare’.

Gli obiettivi specifici sono quelli di alleggerire il carico emotivo e gestionale dei familiari o di chi se ne prende cura, destinando loro uno spazio di confronto con altre famiglie e con la presenza di esperti di settore; offrire alle persone con demenza attività di socializzazione di intrattenimento ludico. Inoltre, il Caffè Alzheimer vuole essere il primo anello di una catena di servizi per la persona con demenza che include anche il servizio domiciliare, un Centro Diurno Alzheimer e un nucleo residenziale: il tutto a capo del Rifugio Re Carlo Alberto della Diaconia Valdese.

Gli incontri sono rivolti a tutti coloro che si confrontano quotidianamente con la malattia (familiari, badanti, volontari del settore) con lo scopo di fornire strumenti teorici e pratici per migliorare la qualità della cura.

Per maggiori informazioni e/o per consultare il programma completo del Caffè Alzheimer, www.xsone.org | cov.diaconiavaldese.org, oppure telefonare al Rifugio Re Carlo Alberto – località Musset, 1 a Luserna San Giovanni (TO) – al n. 0121 909070 / 345 0872547 o scrivere a rifugio@diaconiavaldese.org.