salvaguardia del “Palazzo Acaja”. Ma questo è solamente l’inizio di un percorso. Ora l’invito a privati e cittadini: attraverso l’ART BONUS si può sostenere il recupero di un pezzo di storia pinerolese. La Giunta del Comune di Pinerolo ha inserito nel bilancio 2017 la cifra di 400.000 € per un intervento di tutela e messa in sicurezza del palazzo detto «degli Acaja». Si tratta di uno dei più importanti palazzi storici della Pinerolo medievale. Costruito a ridosso delle mura antiche, che tutt’oggi corrono lungo il suo giardino interno, nel XV secolo il palazzo è stato residenza di una famiglia del patriziato pinerolese che lo abbellì con un ciclo di affreschi in grisaille che celebrano la dinastia sabauda e rappresentano momenti salienti della storia del Piemonte quattrocentesco. Nella seconda metà del Seicento il palazzo fu quindi ceduto alla Città, che ne fece la sede dell’ospedale di San Giacomo decretandone un utilizzo a fini assistenziali che perdurò per lungo tempo, tanto da trasformarlo – a metà Novecento – in una residenza popolare. L’ultimo inquilino lasciò il palazzo nel 1999. Da allora le sue porte non sono più state aperte ed è cominciato un rapido deperimento della struttura. È bastato un quindicennio di incertezze, passi falsi e assenze di decisioni politiche a mettere in serio pericolo il tesoro nascosto fra quelle mura. Oggi l’edificio versa in gravissime condizioni. Il tetto che affaccia su via al Castello è gravemente danneggiato e il recente crollo del muro di cinta del giardino, adiacente a via Jacopo Bernardi, rappresenta un preoccupante campanello d’allarme. Una situazione che pone dinnanzi all’evidenza di poter perdere un pezzo importante del patrimonio culturale cittadino, e che rappresenta altresì un rischio  per l’incolumità pubblica. “L’intervento deciso da Sindaco e Giunta rappresenta quindi un cambio di passo rispetto al passato. Si ricomincia a decidere. Ora l’obiettivo è lavorare per trovare una nuova destinazione d’uso dei locali, che vada nella direzione di una riqualificazione complessiva del centro storico, anche a fini turistici” – Assessore alle Politiche Culturali – Martino Laurenti Cos’è Art bonus MISURE URGENTI PER FAVORIRE IL MECENATISMO CULTURALE Ai sensi dell’art.1 del D.L. 31.5.2014, n. 83, “Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo”, convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i., è stato introdotto un credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, il c.d. Art bonus, quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale. Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta. Informazioni su come effettuare l’erogazione liberale CITTA’ DI PINEROLO Conto Corrente bancario n. C/C 000000515964 ABI: 02008 CAB: 30755 CIN: G IBAN: IT 48 G 02008 30755 000000515964 Causale: “Art Bonus – Donaziona per Palazzo Acaja”]]>