priorità assistenziali reali ed effettive ovunque siano esse collocate  nel  rispetto di strategie di respiro aziendale che riguardano sia gli ospedali sia il territorio con criteri dichiarati a monte nel programma di lavoro in corso. In linea di principio, i criteri di massima prevedono che nessun posto di responsabilità sia lasciato privo di un Direttore, il superamento di forme contrattuali atipiche, la stabilizzazione di contratti a tempo determinato, la copertura del turnover in aree critiche, il completamento della riorganizzazione in atto. Dunque citiamo in estrema sintesi le principali figure professionali previste nel piano assunzioni in corso: per l’area della Dirigenza,due Direttori di Struttura complessa (ex Primari) rispettivamente per le Neurologie di Pinerolo e Rivoli,  un Direttore di Ortopedia a Rivoli/Susa che sostituirà l’imminente pensionamento dell’attuale primario non lasciando scoperta un’area  di notevole rilievo per la zona, altri due Ortopedici rispettivamente per Pinerolo e Rivoli,  un Direttore del sistema di qualità e gestione del rischio clinico nelle attività sanitarie a valenza aziendale, un Pediatra per Rivoli/Susa, un Medico di Medicina interna per Pinerolo , un Cardiologo ed un Urologo per Rivoli,  un Medico d’urgenza per la sede di Venaria,  un Endocrinologo a valenza Dipartimentale,  due Anestesisti per Rivoli, un Medico di Farmacologia e Tossicologia per il Servizio Territoriale Dipendenze, un medico Legale a valenza  aziendale ed un Ingegnere informatico per rafforzare la gestione di sistemi sempre più complessi ed impattanti sulla salute ed in particolare sull’accesso ai percorsi di cura e sulla relativa gestione clinica . In aggiunta a quanto sopra   sono state  attivate le procedure  per 3 Dirigenti Medici per  Pinerolo e per Rivoli a tempo determinato ed un Dirigente Medico di Ostetricia-Ginecologia a valenza dipartimentale a tempo determinato. Per l’Area del comparto è prevista l’assunzione di n. 22 Infermieri, 3 Tecnici di Radiologia e 12 Operatori Socio Sanitari ( OSS) nonché un Assistente sociale per la Direzione Medica di Rivoli così ripartiti: – 12 Infermieri  , 2 Tecnici di Radiologia e 5 OSS per l’area nord ( Distretti Val Susa, Nord e Centro) –  10 infermieri , 1 Tecnico di Radiologia e 7 OSS per l’area Sud ( Pinerolese e Orbassano). Da rilevare che  nel primo trimestre 2017 attualmente in corso sono avvenute altre importanti assunzioni le cui procedure erano iniziate a fine 2016: 25 Infermieri derivanti dal grande concorso bandito lo scorso anno,  2 OSS, 6 Dirigenti Medici (3 Psichiatri, 2 Anestesisti, 1 Endocrinologo) a tempo indeterminato 1 Urologo e 2 Chirurghi a tempo determinato e, dal 16 gennaio 2017, un Direttore di Distretto (Area Metropolitana Nord-Venaria). I percorsi di assunzione attuati presso l’ASL TO3 , per ottimizzare  tempi e costi , prevedono che in prima battuta venga verificato se sussistano o meno  graduatorie aperte con concorsi già espletati presso altre ASL adiacenti, poi in seconda battuta se tramite avvisi di mobilità qualche professionista nella specialità oggetto di assunzione intenda spostarsi da altre ASL verso l’ASL TO3 ed infine qualora non fattibili entrambe le alternative di cui sopra viene approvato  un bando di concorso pubblico; d’altra parte alle graduatorie costituite a seguito del grande  concorso bandito l’anno scorso dall’ASL TO3 per l’assunzione di infermieri,  stanno attingendo altre numerose ASL. “Questo piano assunzioni, pur non rispondendo a tutte le esigenze che avremmo avuto, rappresenta già una bella boccata d’ossigeno per mantenere elevata la qualità dei servizi in aree strategiche “ sottolinea il Dr. Flavio Boraso-  Direttore Generale dell’ASL TO3 “ con il successivo piano assunzioni che predisporremo per il secondo semestre 2017 supereremo quest’anno le 100  professionalità assunte. Anche se una parte di queste rappresentano la copertura di  turn over  occorre tenere presente  che per anni le assunzioni nel sistema sanitario regionale sono rimaste sostanzialmente bloccate. Ora,anche in linea con il recente accordo sindacale sottoscritto in Assessorato alla Sanità con le parti sociali, si sta cercando di offrire nuovi slanci ad una progettualità volta ad una maggiore attenzione verso i nostri cittadini ”. 24 marzo 2017]]>