Da domenica 7 giugno 2020 i Musei di Pinerolo riaprono le porte ai visitatori, secondo le normative nazionali e regionali, per la sicurezza e la salute di tutti.
Sarà un’apertura, questa di domenica prossima, con ingresso gratuito e accesso contingentato, in base agli degli spazi di cui ogni museo dispone. Saranno nuovamente aperti la Collezione Civica d’Arte, il MUSEP Museo Civico Etnografico del Pinerolese, il Museo Civico di Archeologia e Antropologia, il Museo Civico di Scienze Naturali, il Museo Storico del Mutuo Soccorso, il Museo della Diocesi di Pinerolo e la Collezione En Plein Air – Arte Contemporanea. Tutti questi Musei fanno parte del sistema MuPi e sono compresi nel Consorzio Vittone.
Gli orari sono indicati sui siti web dei singoli musei e su www.consorziovittone.it
In tre Musei, Scienze Naturali, Pinacoteca e MUSEP si potrà ammirare la mostra “Il Proton, il primo ricostituente d’Italia del dottor Camillo Rocchietta” che si riaprirà dopo una completa sanificazione dei locali. Per tutti i Musei varrà la regola dell’ingresso con mascherina, distanziamento controllato, anche eventuale verifica con termoscanner e percorsi diversificati in modo da non incrociare i flussi. Apposita segnaletica sarà applicata nelle singole sedi e sarà aumentato il pecid:121BD38D-F9B0-4BB5-AC18-B47F1406AA87@stationrsonale di accoglienza e assistenza. I guanti, oltre al gel disinfettante, si troveranno comunque all’ingresso di ogni sede museale. Si potrà così tornare ad ammirare le opere d’arte, i reperti e le testimonianze del Pinerolese e non solo, in sette sedi: da Palazzo Vittone al parco di Villa Prever, dal Palazzo del Senato alle vie storiche della città, con un possibile itinerario passeggiata anche alla scoperta di angoli e spazi inediti al grande pubblico, ritrovando piacevoli soste nei caffè storici.
Per info: 3892835301 / 3355922571