Un XXV Aprile differente, in cui il riunirsi intorno ai simboli della conquistata libertà non sarà possibile, ma in cui è comunque importante dare il giusto spazio e risalto a un momento così importante per la nostra Repubblica. Un XXV Aprile a cui non vogliamo rinunciare, per quello che ha significato e significa per tutti noi: un momento di unità nazionale, di ricordo, di Memoria e di veicolo per i valori di uguaglianza, solidarietà e crescita sociale e culturale.
Ci troveremo così lo stesso: lo faremo usando gli strumenti che abbiamo a disposizione, in
particolare attraverso l’on-line (facebook e Zoom). Lo faremo dando spazio ad alcuni temi
particolari: come il senso della Resistenza oggi, il ruolo delle donne nella lotta partigiana, la
libertà e le aspettative per il futuro.
L’appuntamento è per il 25 aprile alle 17, quando collegandosi alla pagina facebook della
Scuola Latina www.facebook.com/scuolalatina/, dove si troveranno anche i riferimenti per
seguire il momento di incontro sulla piattaforma Zoom, si potrà seguire la diretta
dell’incontro celebrativo organizzato con i Comuni di Perosa Argentina e Pomaretto e con
l’adesione dell’ANPI – Sezione Perosa e Valli. L’incontro prevede, oltre agli interventi
iniziali dei Sindaci di Perosa Argentina Nadia Brunetto e di Pomaretto Danilo Breusa, una
riflessione del prof. Gianni Oliva (autore tra l’altro del libro La grande storia della Resistenza)
sull’attualità del XXV Aprile e un dialogo tra Davide Rosso, direttore della Fondazione
Centro Culturale Valdese e presidente dell’Ass. “Amici della Scuola Latina”, e la dott.ssa
Debora Michelin Salomon sul tema “Essere donne nella Resistenza”, con alcuni brani
registrati di testimonianze di staffette partigiane